Razze di gatti

Certosino, il gatto riservato dal cuore tenero

La sua forma fisica la fa somigliare ad un morbido pupazzo di peluche ma attenzione a scambiarlo per un giocattolo: il gatto Certosino ha un forte senso di indipendenza e dignità che lo portano a non tollerare di essere spupazzato così facilmente.

Il Certosino è una delle razze di gatti più interessante ed enigmatica. Ha un carattere molto dolce e affettuoso, ma si concede alle coccole e alle attenzioni solo quando ne sente il bisogno. Cercato quindi di non forzarlo mai a farsi coccolare o prendere in braccio: fuggirebbe a zampe levate.

Le sue origini sono antichissime e risalgono addirittura ai tempi delle Crociate, nel 1100.

La storia narra che questi splendidi esemplari dal caratteristico mantello blu furono consegnati in dono ai monaci dai Cavalieri dei Templari, di ritorno dall’Oriente in Terra Santa.

Questi, infatti, per sdebitarsi dell’ospitalità loro offerta nelle Certose, regalarono ai monaci una coppia di gatti grigi provenienti dalla Turchia (o forse dall’Iran), abilissimi cacciatori e utilissimi per proteggere monasteri, dispense alimentari e preziosi manoscritti dall’azione distruttiva dei roditori.

Una triste leggenda, invece, vede l’origine del suo nome associata ad un infausto destino, quello del commercio della sua pelliccia, folta e lanosa, simile ad un tipo di lana proveniente dalla Spagna.

Il gatto Certosino è molto amato in Francia, tant’è che l’inizio del suo allevamento avvenne proprio in terra francese negli anni Trenta del secolo scorso per opera delle sorelle Léger, che possedevano un esemplare dal nome Mignonne.

Caratteristiche fisiche

Gli estimatori ci tengono particolarmente a sottolineare le differenze sostanziali che vi sono tra il Certosino e il Blu di Russia, con il quale viene spesso confuso.

Il Certosino è un gatto dalla corporatura semi cobby, a differenza del Blu di Russia che è invece molto snello. Ha quindi una struttura robusta, con petto e spalle ampie e muscolatura massiccia.

La testa è larga e arrotondata, con le guance ben sviluppate soprattutto nei maschi. Di contro, invece, le orecchie sono piccoline e ben piazzate in alto, arrotondate in punta. Le zampe e la coda sono più corte rispetto al corpo, il che contribuisce a fornirgli un aspetto possente, anche se il suo portamento è invece molto elegante.

Gli occhi sono grandi e molto espressivi, leggermente appuntiti nell’angolo superiore e di un caratteristico color ambra o cuoio. Un vero Certosino non avrà mai gli occhi verdi o azzurri.

Il mantello è il suo punto di forza ed elemento distintivo della razza. Il pelo del Certosino è corto e setoso, apparentemente lanoso per via del folto sottopelo ma in realtà al tatto si presenta incredibilmente morbido.

Il colore ammesso è solo ed esclusivamente il blu, nelle diverse varianti di sfumatura ma completamente privo di striature, macchie o ciuffi di pelo di colori differenti. Solo nei cuccioli di Certosino sono ammesse striature nei primi mesi di vita che poi scompaiono con il tempo, lasciando posto ad un mantello perfettamente uniforme.

Quando è spaparanzato sotto il sole a sonnecchiare, il suo pelo acquisirà delle incantevoli sfumature azzurro-viola.

Carattere

Il gatto Certosino ha un carattere unico nel suo genere. È l’emblema dell’indole felina per eccellenza.

Benché sia un gatto molto dolce e affettuoso, è bene tenere a mente alcuni errori che non possono essere mai commessi con questo micio.

Prima di tutto, mai attentare alla sua dignità. Il Certosino è un gatto molto fiero e riservato, odia essere preso in braccio e forzato a fare ciò che non gli va. Quando costretto a fare qualcosa, tipo sottoporsi alle coccole non gradite, o quando si sente umiliato, si innervosisce e reagisce in malo modo.

È opportuno, quindi, educare i bambini al temperamento del gatto, in modo da evitare che le loro eccessive attenzioni possano infastidirlo.

Il suo forte senso di indipendenza gli permette di rimanere per tanto tempo da solo senza soffrirne, quindi potrete trattenervi fuori casa più del dovuto senza il timore che stia male. In questo caso, però è consigliabile lasciare a sua disposizione dei giochi, come dei topolini di gomma o peluche, per sfogare i suoi istinti durante il giorno.

Il carattere del Certosino è comunque molto equilibrato, è un gatto capace di adattarsi ad ogni contesto e accetta di buon grado anche continui spostamenti e traslochi. Il suo ambiente ideale prevede un giardino dove dare la caccia a piccoli uccelli, lucertole o roditori, ma se non è possibile, non è un tipo da far storie se costretto a rimanere in casa.

È un tipo curioso ma un po’ diffidente con gli estranei, mentre con i membri della famiglia instaura un rapporto sereno e di fiducia, mantenendo però sempre quel tratto di indipendenza che lo porta ad accettare coccole e attenzioni solo quando gli va.

Salute, benessere e alimentazione

Scegliendo di adottare un Certosino dovrete dedicare una cura particolare al mantello e all’alimentazione, dal momento che in generale è un gatto autonomo e dalla salute molto forte.

La sua ingordigia e la sua tendenza ad ingrassare possono costituire un serio problema se la sua ciotola è sempre piena e a portata di mano. È un gatto mediamente attivo, dedica alcune ore al gioco ma predilige il relax quindi mangiare parecchio potrebbe appesantire la sua figura già possente.

È opportuno quindi fargli seguire una dieta molto bilanciata e varia, che comprenda carne, pesce ma anche riso e verdure, e in dosi moderate.

Il mantello, invece, è la nota veramente dolente soprattutto durante la muta. La presenza di abbondante sottopelo fa sì che ne perda in quantità eccessive, quindi è necessario spazzolarlo regolarmente in entrambi i versi, per liberarlo dal pelo morto in eccesso e da eventuali impurità che si annidano sotto la superficie.

Allevamento

Anche se si tratta di una razza molto conosciuta e apprezzata, non è semplice trovare un valido allevamento di gatto Certosino in Italia. Sono molto più diffusi in Francia, ad esempio.

Il prezzo di un Certosino con pedigree si aggira attorno ai 1000 euro, ma è possibile trovarlo anche a partire da 500 euro. Tutto dipende se si tratta di un cucciolo o un adulto, se è indicato come gatto da compagnia, riproduzione o esposizione.

Una cosa, però, è certa. Un vero Certosino discenderà solo da genitori della stessa razza. Gli accoppiamenti con altri gatti di razza differente, infatti, non sono assolutamente permessi.

Back to top button