L'alimentazione del gatto

Il gatto beve tanto: cause e consigli

La forte sete potrebbe essere sintomo di una patologia

Vi siete mai chiesti quanto beva ogni giorno un gatto? L’acqua è un elemento fondamentale per il benessere dei nostri mici e non deve mai mancare: deve essere fresca – ma mai gelata! – e sempre a portata di zampa.

In linea teorica, un gatto adulto ha bisogno di 80 ml d’acqua al giorno per ogni chilogrammo corporeo di peso. In altre parole, se il vostro micio pesa 4 Kg, avrà bisogno di 320 ml d’acqua: a spanne, poco più di un nostro classico bicchiere. Tuttavia, questo non vuol dire che debba forzatamente bere quell’acqua, perché tutto varia in base al tipo di alimentazione. Un gatto che mangia principalmente cibo secco tenderà a bere di più, mentre uno che mangia cibi umidi, lo farà meno, proprio perché in quel tipo di pasto la concentrazione di liquidi è decisamente più alta.

Cosa fare se il gatto beve tanto

Può capire, però, di vedere il proprio gatto andare più volte a bere e chiedersi se non lo stia facendo un po’ troppo rispetto al normale. E così, ogni Gattolico che si rispetti mette in campo doti da acuto osservatore per capire se il micio sta bene o se quella sete sia effettivamente un campanello d’allarme da non sottovalutare.

Parliamoci chiaro, però: stabilire se un gatto beve molto resta piuttosto complicato, soprattutto se il nostro amico a quattro zampe può uscire di casa o se con lui vivono altri mici che si abbeverano nella stessa ciotola. Inoltre, prima di allarmarsi, occorre valutare se ci sono delle condizioni particolari che invitino il gatto a bere di più, come per esempio l’eccessivo caldo estivo o l’aver mangiato cibo più salato del solito. Se a parte questa sete improvvisa il vostro gatto si comporta sempre allo stesso modo, allora potrebbe essere solamente una cosa passeggera.

Le cause della polidipsia

L’aumento inspiegabile della sete prende il nome di polidipsia. Questa generalmente è sintomo di una patologia che può spaziare dall’insufficienza renale al diabete, fino all’ipertiroidismo. Se avete già escluso le motivazioni temporanee che possono portare un gatto a bere di più, allora consultate al più presto un veterinario che procederà a fare dei controlli specifici, come analisi del sangue e delle urine.

Quando un gatto anziano beve molto

La polidipsia si può presentare anche nei gatti anziani che, con il passare degli anni, sono piuttosto inclini a sviluppare insufficienza renale. Se il vostro micio mangia sempre meno e beve sempre di più, bisogna supportarlo con una terapia adeguata. Capita molto spesso che i gatti anziani, durante queste fasi, perdano molto peso. Il vostro veterinario gli prescriverà ciò che gli serve, ma sta a voi non lasciare cadere nel vuoto certi segnali.

La terapia

Ovviamente, il tipo di terapia atta a contrastare la polidipsia sarà commisurato al tipo di patologia riscontrata. Oltre ad assicurarvi che il vostro gatto segua pedissequamente la terapia prescritta dal veterinario, curate ancora più attentamente l’alimentazione del vostro micio. Evitate sempre cibi salati e assicuratevi di dare loro cibo fresco e altamente digeribile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button