Razze di gatti

Munchkin, il gatto bassotto

Il più buffo e simpatico di tutte le razze di gatti ben note, il Munchkin è un gatto nano detto anche “bassotto” per via delle sue caratteristiche zampette corte.

Se state pensando a una mutazione avvenuta per mano dell’essere umano, vogliamo rassicurarvi: questo gene è del tutto spontaneo e all’uomo va solo il merito di aver condotto un programma di allevamento mirato alla creazione della razza Munchkin.

Il primo gatto Munchkin fu avvistato in Inghilterra nel 1930, poi non se ne ebbe più alcuna notizia fino al dopoguerra. Fece nuovamente capolino soltanto nel 1982 quando una gattina nera con le zampe cortissime, trovata tra le strade della Louisiana, diede inizio al programma di selezione e allevamento partorendo 4 gattini, di cui due con le zampe corte come quelle della mamma.

La nascita della prima colonia di Munchkin fu in realtà del tutto casuale. Uno dei due gattini dalle zampe corte, infatti, venne regalato dalla signora Sandra Hochenedel ad un suo amico, Kay, che lo lasciò libero di scorrazzare e procreare fuori casa.

La particolarità delle zampe corte non passò affatto inosservata: Sandra e Kay scoprirono tramite la genetista e presidente dell’associazione TICA che la mutazione agli arti era la stessa che colpisce i cani di razza Corgi o Bassotto.

Nonostante la simpatica caratteristica, ci volle del tempo prima che la razza venne riconosciuta ufficialmente, dal momento che non era ritenuta idonea a partecipare alle competizioni. Il riconoscimento arriva solo nel 1995.

Caratteristiche fisiche

Il Munchkin è un gatto perfettamente proporzionato…ad eccezione delle zampe cortissime. Ha una taglia media ma il suo peso non supera i 4 kg negli adulti. Il corpo è possente, con il petto ampio, ma agile e flessibile, anche se tende a risultare tozzo per via delle zampe.

La testa è triangolare e il muso è sottile, le orecchie sono ben aperte alla base e dritte sul capo. Gli occhi, infine, sono molto grandi ed incredibilmente espressivi.

Sono accettate tutte le colorazioni degli occhi, così come per il mantello che può essere a pelo lungo o corto, macchiato, striato o sfumato.

Carattere

Il fatto che il gatto Munchkin abbia le zampette corte e risulti parecchio buffo, non è una questione che preoccupa minimamente questo piccoletto. Le zampette non sono affatto un ostacolo alla sua agilità: è veloce, forse più veloce di altri gatti, scattante e molto attivo.

Il Munchkin ha un carattere socievole e spontaneo, animali ed esseri umani sono tutti potenziali amici e compagni di giochi, quindi state certi che non si farà pregare per ricevere le vostre attenzioni. È inoltre molto affettuoso e coccolone, ama essere preso in braccio e accudito con amore ma all’occorrenza si rivela furbo e intelligente. Non a caso, pare che sia abilissimo a giocare con i puzzle.

Salute, benessere e alimentazione

Nonostante la piccola statura lo espone al rischio di soffrire di lordosi, che può condurre alla morte prematura nei cuccioli o difficoltà respiratorie da adulti, in generale il Munchkin è un gatto dalla salute abbastanza forte.

Il suo pelo, che si adatta al contesto in cui vive, lo protegge dal caldo e dal freddo, anche se non è molto adatto a vivere all’aperto. Meglio tenerlo in casa, che le avventure esterne non sono proprio il suo forte.

Il mantello comunque non ha bisogno di molta manutenzione. Dovrete però tenere a mente che nel periodo della muta tende a perderne parecchio, quindi è opportuno spazzolarlo con costanza.

Benché sia un tipo molto attivo, fate sempre attenzione alla sua alimentazione. È piccolo e rischia di ingrassare se non tenuto sotto controllo.

Allevamento

Anche se è un felino domestico particolarmente famoso, non esistono allevamenti di gatto Munchkin in Italia quindi dovrete rivolgervi necessariamente ad un allevamento all’estero, in Francia ad esempio.

Il prezzo per cuccioli di Munchkin parte da 1000 euro, ma devi tenere in considerazione anche le spese di trasporto e regolarizzazione nel nostro paese, che fanno lievitare il totale.

Back to top button