Guide

Repellente per gatto: salva casa con il disabituante!

Ecco come scegliere il prodotto migliore

Chi convive con uno o più gatti, conosce già il loro carattere molto particolare: oltre ad essere bellissimi, infatti, i mici possono essere anche molto indipendenti ed estremamente territoriali. Questo tipo di atteggiamento spesso li porta ad assumere atteggiamenti scorretti, come per esempio graffiare i mobili, attaccare i simili o urinare dove non dovrebbero.

Come risolvere, quindi, questo problema spiacevole e educare l’animale verso un comportamento più equilibrato? Una delle soluzioni migliori è sicuramente l’utilizzo del repellente per gatto, un prodotto che risulta essere un grande aiuto nel processo educativo del felino e nella creazione di una convivenza serena con il proprio animale.

Cos’è e a cosa serve il repellente per gatto

Partiamo dalle basi. Il repellente per gatto è un prodotto che si presenta generalmente in forma liquida e che è caratterizzato da un forte odore che il micio trova fastidioso. Spruzzando quindi il repellente nel punto in cui il gatto sfoga il suo comportamento scorretto – mobili, piante, divani e simili – si fa a creargli un rifiuto mediante l’odore non piacevole.

Oltre a quello che punta sull’odore, esistono anche altri tipi di prodotti repellenti: alcuni usano un sapore sgradevole – ovviamente si tratta di prodotti completamente atossici – altri invece mirano a rilassare o distrarre il gatto. L’esempio più classico che forse conoscerete già è l’uso dei prodotti come quelli della Feliway che puntano a correggere il comportamento scorretto cercando proprio di calmare il micio.

Il buon funzionamento di un prodotto come il repellente per gatto è molto alto: si tratta di prodotti efficaci, economici e sicuri per l’animale, anche se è giusto sottolineare che molto dipende anche dal carattere del nostro gatto. Su alcuni, infatti, il prodotto può essere efficace, ad altri invece potrebbe non creare nessun fastidio (ma si tratta di casi rari).

Come scegliere il prodotto giusto

Esistono dei criteri specifici da considerare quando si va ad acquistare un repellente per gatto:

  • Quantità. In base a quanto prodotto ci serve, sceglieremo una confezione più grande o più piccola.
  • Composizione. Elemento fondamentale da controllare: anche se oggi è davvero rarissimo trovare un repellente nocivo, è sempre meglio leggere bene le etichette, anche per evitare eventuali allergie.
  • Modalità di erogazione. Non tutti i repellenti sono uguali: alcuni sono in spray, altri in gel, altri ancora sotto forma di diffusori per ambiente. Bisogna quindi valutare bene che tipo di ambiente che dobbiamo isolare dal gatto e scegliere così il tipo di repellente con la modalità di diffusione più adatta.
  • Situazione. Valutare il tipo di comportamento del gatto è fondamentale per scegliere il tipo di prodotto. Se, per esempio, il gatto tende ad urinare sui mobili o le piante, un repellente spray è il più adatto. Se, invece, il gatto tende a graffiare o mordere, è meglio un diffusore per rilassarlo.

Repellente per gatto: i migliori sul mercato

Sul mercato esistono molti repellenti per gatto davvero validi, per esempio:

Se avete bisogno di una protezione per un ambiente esterno, il prodotto più adatto resta il GET off – My Garden. Si tratta di un idrorepellente in cristalli in grado di rilasciare un forte odore e può essere applicato su cemento, selciato, prati e aiuole. Ottimo per piante e fioriere anche Mondo Verde, repellente in gel che resiste efficacemente agli agenti atmosferici e all’irrigazione. Per un uso interno, il prodotto più venduto è GET off spray: è perfetto da spruzzare sui mobili, divani, letti o superfici, rilascia un forte odore per il gatto che lo spinge ad allontanarsi e a non sporcare dove non deve. Può essere applicato ogni 12 ore.

Se preferite invece un approccio diverso, impostato – come accennavamo prima – sulla riduzione dello stress dell’animale, Ceva Feliway Classic è il prodotto più usato e venduto. Si tratta di uno spray che sintetizza i feromoni dei gatti: l’odore riduce l’ansia e lo stress dell’animale, evitando così comportamenti scorretti dovuti a paura o situazioni poco piacevoli. È in commercio sia in confezione spray – ideale da spruzzare sul trasportino, per rilassare il gatto durante i viaggi in auto – oppure con un diffusore per ambiente che dura 30 giorni.

Back to top button