Storie

Pet Therapy con i gatti: quanti benefici!

Vivere con un animale domestico è un’esperienza bellissima e gratificante, e non lo dicono solo coloro che già lo fanno, ma lo afferma la scienza! Come dimostra uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Minnesota, convivere con un gatto porta numerosi vantaggi all’umore, riducendo stress e ansia e, di conseguenza, abbassando il rischio di patologie come infarti o ictus.

Non sorprende, quindi, che la pet therapy gioca un ruolo strategico nel supporto psicologico, proprio tramite l’instaurazione di un rapporto con gli animali: una pratica che è di grande aiuto sia con gli adulti sia con i bambini, e che nella maggior parte dei casi consiste nell’instaurare un rapporto con cani e gatti.

È stato provato che, ad esempio, il rapporto con il gatto abbia benefici eccezionali, soprattutto per quanto riguarda la sfera legata a stress e ansia. Scopriamo insieme tutti i vantaggi della pet therapy con i gatti e quanto può essere utile all’uomo un rapporto con questo bellissimo animale.

Che cos’è la pet therapy e perché è importante

La pet therapy, intesa come pratica psicologica, è un intervento assistito di terapia che viene effettuato tramite la creazione di un rapporto esclusivo con un animale – di solito un cane o un gatto – al fine di aiutare a migliorare una serie di problematiche riscontrare nell’adulto o nel bambino.

Ma molto spesso non c’è bisogno di ricorrere a un trattamento psicologico per poter provare l’effetto benefico di questa terapia: avere un animale in casa è come eseguire sessioni private di pet therapy e i benefici a livello fisico e mentale sono notevoli.

Nel caso del gatto domestico, per esempio, è stato notato come accarezzare l’animale aiuti ad abbassare la pressione sanguigna, a ridurre il battito cardiaco e ad aumentare la produzione di ossitocina, l’ormone della felicità. In particolare, ascoltare il gatto che fa le fusa ha un particolare potere rilassante e calmante, perché è un riscontro positivo delle attenzioni che stiamo rivolgendo al nostro amico a quattro zampe.

Inoltre, grazie alla presenza dell’animale, l’uomo riesce a trovare nuovi stimoli: il pensare prima al benessere di un altro, rispetto che al proprio, risulta essere un rinforzo positivo per affrontare i momenti negativi con una spinta tutta nuova.

La pet therapy, quindi, non è un intervento da consigliare solo a chi ha una serie di problemi o patologie legati alla sfera sociale, ma una pratica che può avere grandissimi benefici nella vita quotidiana di qualunque essere umano.

Tutti i benefici della vita con un gatto

È stato notato come il gatto – insieme al cane – sia l’animale più adatto alla pet therapy casalinga: in particolare, avere un gatto che vive con noi riesce a ridurre notevolmente l’ansia e lo stress, oltre ad avere benefici diretti sul nostro carattere.

Avere un gatto a cui badare, infatti, vuol dire allenare la comunicazione, l’attenzione e la pazienza, oltre che un’assunzione di responsabilità nei confronti di un essere vivente che dipende interamente da noi. E quando gli sforzi per curare il gatto saranno ampiamente ripagati dalle sue dimostrazioni di affetto, la nostra autostima sarà fortemente rinforzata.

Sempre l’Università del Minnesota, inoltre, ha sperimentato da vicino quando il gatto possa aiutare pazienti malati di cuore: sono stati affidati a pazienti affetti da malattie cardiovascolari gatti che erano nei rifugi per animali del territorio. L’adozione del felino ha avuto effetti immediati, migliorando la vita di queste persone: la responsabilità di un animale che dipendeva da loro, infatti, li ha stimolati a prendersi più cura di sé e ad avere una vita più sana, spingendoli a curare la propria salute così da poter assicurare al gatto affetto e cure.

Back to top button